natura e verdeM;alafedeMadonnetta

Tra Madonnetta e Axa Malafede 100 nuovi alberi

Il 10 marzo saranno messi a dimora 100 nuovi alberi in due aree verdi del territorio


Cento nuovi alberi tra Axa-Malafede e Madonnetta. Lo annuncia la presidente del Municipio X, Giuliana Di Pillo in vista dell’iniziativa che si terrà sabato 10 marzo, in adesione alla Giornata Mondiale della Natura che si celebra sabato prossimo. In quella ata saranno messi a dimora 100 nuovi alberi (e tra questi due di mimose) in due aree verdi del territorio: via Viner e via Francesco Gesualdi.

“L’iniziativa, fortemente voluta dall’Amministrazione del Municipio X – afferma l’assessore all’Ambiente, Territorio e Sicurezza, Alessandro Ieva – è aperta a tutta la cittadinanza, alle scuole e alle associazioni del territorio che potranno piantumare gli esemplari arborei su indicazione degli operatori del Servizio Giardini e sotto la supervisione di un archeologo della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Saranno – conclude l’assessore Ieva – momenti di vera partecipazione e per questo invitiamo i quanti prenderanno parte all’iniziativa, di dotarsi di guanti e vestiario idoneo”.

“Teniamo in modo particolare a questa iniziativa – afferma l’assessore alla Scuola, Germana Paoletti – grazie alla quale gli studenti avranno modo di fare esperienza diretta della cura del verde. Ciò può rappresentare un vero e proprio laboratorio ambientale e allo stesso modo un punto di partenza per ulteriori sviluppi programmatici in ambito didattico”.

Già pronto anche il programma della mattinata: alle ore 9, al Parco di via Viner al quartiere Axa-Malafede con la piantumazione di 40 esemplari tra quercius cerris, quercius pubescens, acer campestre, fraxinus ornus, carpinus orientalis e un albero di mimosa. Alle 11, nell’area verde tra via di Macchia Palocco e via Francesco Gesualdi, in zona Madonetta, a dimora andranno 62 esemplari arborei tra quercius cerris, quercius pubescens, acer campestre, fraxinus ornus, carpinus orientalis e un albero di mimosa.

Giovedì 1 marzo 2018

da www.romatoday.it