IncendioInfernettosicurezzaX municipio

All’Infernetto un presidio antincendio ma manca la strada

I vigili del fuoco acquisiscono il presidio antincendio ma mancano le opere già finanziate dal 2011

foto da www.ilfaroonline.it

Pronti a garantire il presidio antincendio al servizio della pineta di Castelfusano e del quartiere ma solo quando saranno fatte le opere di collegamento alla caserma. Opere che sono finanziate fin dal 2011 ma che il X Municipio non ha ancora realizzato.

C’è una nuova caserma dei vigili del fuoco sul litorale romano. Si trova in via della Cacciuta, all’Infernetto e da sei mesi è stata presa in carico dal Comando Provinciale di Roma. Si trova all’interno di un complesso edilizio autorizzato sotto la Giunta Vizzani del X Municipio proprio in ragione delle opere a scomposto previste: un presidio per i vigili del fuoco di 250 metri quadrati e opere per la mobilità per un valore di 1,2 milioni di euro. I soldi sono nelle casse del Comune di Roma dal 2011 e servono per l’asfantatura e l’illuminazione di via Marebbe, strada di collegamento diretto con via del Lido di Castelporziano quindi con la pineta, e una rotatoria in corrispondenza dell’incrocio con via della Cacciuta.

I vigili del fuoco sono pronti a entrare in servizio in vista della stagione dei fuochi ma il X Municipio non ha neanche avviato le opere già finanziate. Addirittura risulterebbe gia’ espletata la gara d’appalto dal 2013 ma inspiegabilmente il relativo cantiere non è mai stato aperto.

“Lunedì 22 maggio ho presentato un documento in Consiglio – anticipa Pierfrancesco Marchesi, consigliere di Fratelli d’Italia – per sollecitare la Presidente Di Pillo e l’assessore competente a mettere in atto tutte le azioni necessarie per avviare i lavori e evitare di perdere questa grande occasione per un nuovo presidio antincendio a difesa della pineta e del centro abitato dell’Infernetto”.

di Giulio Mancini

da www.ilfaroonline.it

Mercoledì 23 maggio 2018