News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Scuole ghiacciate a Ostia, Pomezia e Fregene, topi a Maccarese.
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Scuole ghiacciate a Ostia, Pomezia e Fregene, topi a Maccarese.

Sul litorale continua l'emergenza "gelo" nelle scuole.

Termosifoni rotti o spenti e aule gelate. Non c'è pace per le scuole del litorale. Da Fregene a Pomezia, passando per Ostia. I problemi, tanti, si ripetono ormai da giorni e gli alunni sono costretti a stare in aula con i giacconi, oppure a tornare a casa.
In molti alcune strutture gli impianti, una volta accesi, sono andati in blocco a causa del gelo. È il caso dell'istituto comprensivo Amendola Guttuso, in via dell'Idroscalo ad Ostia Nuova. "Ieri siamo tornati a scuola con la sorpresa dei termosifoni guasti. Oggi il problema persisteva. - denuncia una mamma a Roma Today - Ho chiamato la scuola e mi ha detto che anche domani la situazione resterà così e molti ragazzi non entreranno".
Il guasto, principale, sembrerebbe riguardare la caldaia dell'impianto di riscaldamento. Situazione analoga alla succursale del liceo Enriques ad Acilia. Problemi anche nella scuola dell'infanzia Il cucciolo, all'Infernetto, e nell'istituto comprensivo Aristide Leonori. I disagi, tuttavia, non sono solo nel X Municipio ma anche in altre zone del litorale nei comuni di Fiumicino e Pomezia dove, in questi casi, i disagi riguardano i plessi di proprietà della Città Metropolitana, quindi le superiori di Roma e provincia.
Al liceo Pascal di Pomezia, dopo che ieri "si gelava oggi la situazione non è migliorata di molto", fanno sapere gli studenti. Molte classi hanno scelto di non entrare. Situazione simili anche nell'istituto Copernico e al Cavazza. La dirigenza dell'istituto comprensivo Matteotti ha deciso di sospendere le attività didattiche per tutta la giornata di oggi, a causa del perdurare dei problemi all'impianto di riscaldamento.
Della situazione è stato informato anche il Comune che tramite il sindaco Fabio Fucci ha fatto sapere: "Nelle simulazioni fatte l'8 gennaio tutto funzionava regolarmente. Ciononostante alcuni degli impianti sono andati in blocco. I tecnici sono già al lavoro per risolvere il problema".
A Fregene, invece, gli studenti ed il corpo docenti della scuola Paolo Baffi hanno avuto il "privilegio" di godere dei termosifoni accesi solo dalle 10. Alunni e professori sono usciti dall'istituto due ore prima del previsto per il troppo freddo. A Maccarese, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha chiesto aiuto a Virginia Raggi.
Gli studenti della superiore Leonardo Da Vinci non sono entrati in classe e hanno manifestato all'esterno dell'edificio per un doppio problema: i riscaldamenti malfunzionanti e i topi. Alla ripresa delle lezioni, i ragazzi hanno nuovamente trovato escrementi di roditore come successo prima delle vacanze natalizie. La manutenzione e cura dei locali spetta alla Città Metropolitana di cui Raggi è sindaca.

di Lorenzo Nicolini
10 gennaio 2017

da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina