News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  A Ostia una buca si trasforma in voragine.
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

A Ostia una buca si trasforma in voragine.

Via Antonio Zotti sta crollando a causa del cedimento del terreno

Un quadrante di Ostia sta letteralmente crollando. Si tratta nella zona che attraversa via Antonio Zotti, già soggetta in questi di cedimenti strutturali, sta letteralmente collassando e le enormi voragini che si sono ampliate negli ultimi giorni fanno temere il peggio. Danni anche nei marciapiedi e le prossime piogge potrebbero aumentare solamente i disagi.
Come nel 2013 e nel 2015. Stesso scenario. L'asfalto cede, o crolla addirittura, e così la strada viene chiusa. Il tratto è stato transennato all'incrocio con via Casana, ma ci sono problemi anche agli incroci con via Zambrini e via Grenet. Residenti e commercianti sono costretti in quel tratto ad effettuare degli slalom fra buchi neri o detriti. Senza dimenticare le numerose buche in via della Martinica, in via Domenico Baffigo, in via Carlo Avegno.
Secondo il X Municipio la causa dei problemi in quel tratto è dovuto ad un cedimento della condotta fognaria. Non è il primo crollo, infatti, che si verifica nella zona e nel recente passato, lo stesso tratto di strada, all'incrocio con via Costanzo Casana, è stato oggetto di chiusure prolungate, ispezioni sotterranee e lavori straordinari.
I residenti, impauriti, si sfogano su Facebook utilizzando la fanpage Ostia Lido per raccontare le loro paure: "Non si tratta più di un problema di decoro urbano o di viabilità, nè di disagio per residenti e commercianti. Ora è un problema di sicurezza. Abbiamo realmente paura per le fondamenta dei palazzi. Vogliamo che vengano presi reali provvedimenti, siamo stanchi di questa situazione e ci sentiamo derisi nel vedere che l'unica preoccupazione del Comune è mettere un po' di transenne".

di Lorenzo Nicolini
3 gennaio 2017

da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina