News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Terremoto Roma, finti tecnici del Comune: la truffa post scossa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Terremoto Roma, finti tecnici del Comune: la truffa post scossa

"Siamo del Comune, dobbiamo controllare la casa", pericolo sciacalli anche a Roma

Non solo la scossa e la paura per il terremoto. A mettere ansia ci pensano anche gli sciacalli che, immancabili, approfittano di ogni tipo di situazione pur di mettere in atto nuove e prolifiche truffe. Così da ieri si moltiplicano le segnalazioni di persone, che esibendo un finto tesserino del Comune, riescono a farsi aprire la porta paventando la necessità di controlli strutturali a seguito della scossa. Vittime preferite, manco a dirlo, gli anziani. Una volta entrate, dopo aver distratto la vittima, ripuliscono l'appartamento.
Tante le segnalazioni sui social, nei vari gruppi di quartiere. A raccoglierle, a livello nazionale, Federconsumatori che in una nota spiega: "Ci giungono segnalazioni relativamente a tentativi di furto da parte di cittadini che si spacciano per falsi ingegneri o tecnici incaricati di verificare lo stato delle abitazioni in seguito alle scosse. Queste persone si presentano con tesserini falsi del Comune. Invitiamo i cittadini a non aprire a nessuno e in caso di necessità di contattare le autorità competenti".
Relativamente al resto del territorio italiano Federconsumatori fa notare: "Dopo le recenti scosse sismiche che in questi giorni stanno mettendo in ginocchio il centro Italia – fa comunque notare l'associazione – molti sono stati gli aiuti umanitari, economici da parte di tutto il paese. L’ Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha provveduto a sospendere le bollette riguardanti il gas, servizio idrico integrato ed energia elettrica emesse a partire dal 26 ottobre. Non manca però chi tenta di approfittare della drammatica situazione che molte famiglie coinvolte stanno vivendo".
Anche il vice presidente del XI municipio, Marco Palma denuncia: "Ho avuto alcune segnalazioni di persone che utilizzando il pretesto del sisma chiedono di entrare nelle abitazioni per visionare eventuali danni. Si tratta di personale non autorizzato e di truffatori che utilizzano queste forme di sciacallaggio per poter predare anziani e persone sole. Chiedo al Prefetto di Roma ed alla Sindaca di attivarsi immediatamente con un comunicato ufficiale che possa informare i cittadini romani in modo capillare , magari utilizzando anche il tgr regionale del Lazio, evitando così il ripetersi di fenomeni già purtroppo in atto".

2 novembre 2016

da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina