News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Ad Acilia un condominio in ostaggio dei corvi.
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ad Acilia un condominio in ostaggio dei corvi.

I volatili aggressivi e pericolosi per la presenza dei piccoli nel nido

Un intero condominio di una cinquantina di famiglie ostaggio di una coppia di corvi aggressivi e pericolosi. Bambini presi di mira dai volatili con i genitori costretti a difenderli proteggendoli con gli ombrelli aperti e donne che sono state anche ferite.Succede ad Acilia, in un isolato di via Cesare Maccari all'altezza del civico 107. Come è successo esattamente un anno fa, una coppia di corvi ha nidificato e, evidentemente, in questi giorni c'è stata la schiusa delle uova con la nascita dei pulli. Così gli adulti, avvertendo la possibile minaccia, attaccano chiunque si avvicini ai piccini che nessuno riesce però a scorgere.
Gli ultimi episodi sono di mercoledì. «Una coppia di bambini stava giocando in cortile - racconta un testimone - quando gli uccelli hanno iniziato a cercare di beccarli. Un bimbo si è pure ferito ad una mano ed il papà, richiamato dalle urla di terrore, è sceso con un ombrello aperto che è servito a mettere al sicuro i figli e accompagnarli fino a casa».Nel primo pomeriggio, intorno alle 14,00, è toccato ad una donna subire l'aggressione ed il ferimento. «Avevo appena parcheggiato la macchina - racconta Marina - e appena scesa mi ha raggiunto in picchiata uno di quei corvi. Mi ha ferito sulla testa. Mi sono spaventata, ho corso verso il portone ma quell'animale mi ha inseguito cercando di beccarmi altre tre volte. Sono terrorizzata, sembra di vivere un incubo». la donna non ha voluto raggiungere il pronto soccorso, preferendo semplicemente disinfettare la ferita riportata al cuoio capelluto.

di Giulio Mancini

28 maggio 2016
da www.ilmessaggero.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina