News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Ostia, arriva Bancolibri: il mercato dei libri usati
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ostia, arriva Bancolibri: il mercato dei libri usati

Dal 1 giugno si potrà acquistare e vendere libri scolastici

Per venire incontro alle fatiche di tutte le famiglie impegnate, ogni anno, nella missione "fuga dal carolibri" nasce, in via dei Promontori 138 ad Ostia, un efficace antidoto contro la dolorosa separazione dai risparmi per l'acquisto dei libri scolastici.
Anche quest'anno, infatti, stando alle stime del Codacons, circa un istituto su due ha sforato il tetto di spesa stabilito dal ministero dell'Istruzione per l'acquisto dei libri di testo. Che le famiglie non temano, tuttavia, di rimanere schiacciate, anche quest'anno, dall'avida morsa di spese esagerate.
Bancolibri pensa a loro e, a partire dal 1 Giugno, darà la possibilità non solo di acquistare libri nuovi e usati ma anche di vendere i propri.
I libri usati saranno messi in vendita con il 40% di sconto dal prezzo di copertina e si potranno vendere i propri libri con massime valutazioni e pagamento immediatamente in contanti.
Prenotando prima dell’estate si potrà usufruire di condizioni eccezionali: una super valutazione del proprio usato fino al 40% (pagato immediatamente in contanti) e l’acquisto dei libri nuovi con il 15% di sconto o la possibilità di scegliere un dizionario Garzanti in omaggio oltre che il miglior usato sul mercato.
Ma non è tutto: per tutelare ulteriormente i clienti Bancolibri, ogni acquisto sarà garantito da problemi legato all'ordine dei testi. Che si tratti di cambi di scuola o trasferimenti, errori negli elenchi, niente paura: il portafogli è salvo.
Bancolibri si presenta quale rimedio ad ansie e preoccupazioni di molte famiglie del nostro municipio, nelle consuete modalità di compravendita al mercato – come il nome stesso suggerisce -. Una boccata d’aria fresca per i genitori di tanti giovani studenti. E se per questi ultimi studiare sarà un tedioso dovere, per i primi risparmiare risulterà di certo un appagante piacere.
(Comunicato Bancolibri)

22 maggio 2016

Chiedi informazioni Stampa la pagina