News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Sequestrate due discariche e strutture abusive a Capocotta
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Sequestrate due discariche e strutture abusive a Capocotta

Discariche abusive a Ostia e Fregene chioschi illegali alla spiaggia libera di Capocotta

Resine, legno, vernici, relitti di barche abbandonati in spiaggia. In totale gli uomini della Guardia Costiera hanno scoperto 1400 metri quadrati di discariche abusive, 400 sull'arenile di Focene, 1000 nei pressi della darsena del Canale dei Pescatori di Ostia Lido, in un'operazione di questa mattina coordinata dal Comandante Capitano di Vascello (CP) Fabrizio Ratto-Vaquer.
Inoltre gli agenti del X gruppo Mare della Polizia locale di Roma Capitale hanno eseguito sequestri preventivi ai danni di manufatti abusivi sulle spiagge libere di Capocotta.
I sigilli sono stati apposti ai chioschi Dar Zagaia, Mediterranea, Porto di Enea, Oasi di Capocotta, Mecs Village.
Nel dettaglio gli abusi riscontrati riguardano, per quanto riguarda "Er Zagaia" 240 dei 300 metri quadri del ristorante, due locali magazzini, una struttura di legno. Al Mediterranea invece riscontrate irregolarità nelle tettoie, diventate poi di fatto manufatti, e una una struttura in legno. Al "Porto di Enea, irregolare la pedana in legno e 130 metri quadri di copertura in teli; inoltre un magazzino in legno e un manufatto in legno. All'Oasi di Capocotta un chioscho di 55 metri quadri adibito a bar ristorante, un gazebo con infissi e quattro manufatti in legno. Al Mecs Village irregolare gli ampliamenti di bar e cucina, 500 metri di pedana, un chiosco in pvc e un manufatto adibito a bar.

12 febbraio 2016
da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina