News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  50 milioni di euro per Acilia, Ostia e Dragona
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

50 milioni di euro per Acilia, Ostia e Dragona

Fondi per trade, rischio idrogeologico e una scuola

Cinquanta milioni di euro complessivi per Acilia, Ostia e Dragona. Ad annunciare l'investimento è Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio insieme con l'assessore alle Infrastrutture Fabio Refrigeri e il commissario del X Municipio, prefetto Domenico Vulpiani.
Soldi freschi, quindi, per tutto il X Municipio. "Su circa 70 milioni di euro di progetti per il Lazio sul dissesto idrogeologico presentati nel progetto del governo 'Italia sicura', oltre 40 milioni riguardano Ostia, un'area molto esposta su questo problema. Noi siamo pronti a partire con i cantieri. Faccio un appello al governo perché sblocchi queste risorse", ha detto Zingaretti a margine della presentazione del piano di rimodulazione degli interventi del Programma di Recupero Urbano di Acilia e Dragona.
Già per tanti lavori, per circa 10 milioni di euro, riguaranno anche l'entroterra. I soldi della Regione Lazio serviranno per un sottopasso tra via Ostiense e via del Mare e un sovrappasso di collegamento con Dragona. Saranno inoltre realizzati parcheggio e piazza della stazione di Acilia-Dragona, la manutenzione straordinaria di via Macchia Saponara e la realizzazione della scuola materna in via Amato.
"Si tratta di fondi fermi da oltre ventitre anni. Figlie di una legge del 1993, erano rimaste nel cassetto", ha detto Zingaretti che poi ha spiegato: "Grazie alla collaborazione con il prefetto Vulpiani e con il X Municipio, che sappiamo essere stato al centro di tante attenzioni per cose non positive nell'ultimo anno abbiamo fatto una rimodulazione degli interventi rispetto a quelli pensati vent'anni fa e queste risorse diventeranno opere pubbliche al servizio di cittadini. Questo è il nostro modo di essere vicini ai cittadini di quel Municipio che ora deve dimostrare una presenza positiva e attiva dello Stato".
L'assessore Refrigeri ha sottolineato che "oltre a questi dieci milioni, ce ne sono altri sei di fondi comunali e privati, che a seguito della rimodulazione serviranno per la sede del Municipio e la Biblioteca comunale".
Ma non finisce qui. Zingaretti ha poi aggiunto che entro gennaio verrà approvato dalla Regione il regolamento attuativo per la nuova disciplina del demanio marittimo: "Garantirà la pubblica fruizione di almeno il 50% delle spiagge, elimina il rinnovo automatico delle concessioni, che è stato uno dei temi più controversi, e introduce il principio di trasparenza nelle concessioni". Un tema, questo, che già ha fatto scaldare gli animi tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle.

12 gennaio 2016
da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina