News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Fiumicino, rubavano preziosi quadri ai passeggeri. Smantellata banda di hostess e operatori
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Fiumicino, rubavano preziosi quadri ai passeggeri. Smantellata banda di hostess e operatori

Pochi giorni fa avevano messo a segno il furto di due preziose opere di Guttuso e Attardi del valore di 50mila euro.

A mettere fine all’illecita ‘attività’, denunciando due operatori aeroportuali per sottrazione di opere d’arte, sono stati gli agenti della Polizia di frontiera aerea dello scalo romano che dopo accurate indagini hanno scoperto e smantellato una banda della quale facevano parte dipendenti delle imprese di pulizie, hostess di terra ed addetti all'assistenza ai passeggeri.
Secondo quanto accertato dagli investigatori della Polaria, le persone coinvolte avevano organizzato un articolato sistema attraverso il quale riuscivano a sottrarre tele e quadri di valore ai viaggiatori. I passeggeri venivano tratti in inganno durante le fasi di ritiro dei pezzi cosiddetti ‘fuori misura’. Questi, infatti, in base al regolamento, devono essere spediti da appositi punti di raccolta: era proprio all'interno di questi che gli indagati nascondevano i beni trasportandoli in seguito in posti sicuri per poterli ‘piazzare’ sul mercato nero in tutta tranquillità.
Utilizzando le divise indossate di consueto per svolgere le proprie attività all'interno del Leonardo da Vinci, riuscivano facilmente a convincere i passeggeri della loro buona fede e quindi ad ingannarli. Le ignare vittime si rendevano conto delle anomalie soltanto dopo un lasso di tempo tale da permettere ai colpevoli di nascondere i beni sottratti.
In particolare, il gruppo criminale era riuscito pochi giorni fa a mettere a segno un furto particolarmente fruttuoso, rubando con il ‘solito’, collaudato inganno due quadri originali dei pittori contemporanei Guttuso ed Attardi, di elevato valore artistico nonché economico, essendo stati valutati oltre 50.000 euro.
Le indagini immediatamente avviate dai poliziotti dell'aeroporto hanno permesso di ricostruire in maniera dettagliata i fatti, rintracciando l'autore materiale del furto, nonché di recuperare interamente la refurtiva di proprietà di un’importante galleria d'arte della Capitale. In relazioni alle altre tele sottratte a passeggeri stranieri in partenza dallo scalo romano, recuperate nell'ambito della stessa operazione e trovate in possesso dei dipendenti aeroportuali addetti alle pulizie, sono in corso accertamenti per verificare l'effettivo valore e risalire ai legittimi proprietari.

Autore: Maria Grazia Stella
30 dicembre 2015
da www.ostiatv.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina