News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Sigilli al Med, lo stabilimento del presidente del Sib Lazio
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Sigilli al Med, lo stabilimento del presidente del Sib Lazio

Dopo le polemiche sugli emendamenti alla Legge di Stabilità continuano quindi i controlli sulle strutture balneari di Ostia

La polemica relativa all'emendamento salva-spiagge sembra già passata. Ad Ostia continuano così i controlli agli stabilimenti. Questa mattina è toccato al Med, lido gestito da Fabrizio Fumagalli presidente regionale del Sib Lazio.
L'ispezione delle forze dell'ordine, però, non è andata bene per il Mednet, nome intero del lido. A seguito dei minuziosi controlli sono stati rilevati un immobile "privo delle autorizzazioni amministrative di circa 500 metri quadrati", oltre "una pedana di legno per 1500 circa metri quadrati".
Ad apporre i sigilli allo stabilimento in Lungomare Caio Duilio 40 gli agenti dell'ufficio edilizia del X Gruppo Mare della polizia Locale di Roma capitale coordinanti dal comandante Antonio Di Maggio.
Proseguono, qundi, i controlli della Polizia Municipale, dell'Agenzia del Demanio e della Capitaneria di Porto. L'ultimo blitz, in ordine di tempo, riguardava il Salus. Lo scorso 27 novembre gli agenti del X Gruppo Mare ci furono provvedimenti per il ristorante dello stabilimento Le Dune, del presidente di Federbalneari Renato Papagni.
Negli ultimi giorni accertamenti erano stati fatti accertamenti anche presso gli stabilimenti Tibidabo Beach, il Lido e il V-Lounge. Tranne qualche tettoia fuori norma o qualche passerella di troppo, però, non si era passati al sequestro delle intere strutture. Guai per La Casetta, lo Shilling-La Rotonda e il Bettina.

22 dicembre 2015
da www.romatoday.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Vedi anche: