News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Ad Ostia si corre per sensibilizzare sulle malattie genetiche
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Ad Ostia si corre per sensibilizzare sulle malattie genetiche

Ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie genetiche per le quali ancora non esiste una cura

Domenica 29 con appuntamento alle 9.30 di fronte l’ospedale Grassi si correrà la “Corsa del Cuore”. La manifestazione sportiva benefica è stata ideata ad Ostia per la prima volta alla fine del 2014 e verrà ripetuta anche quest’anno in collaborazione col Gruppo sportivo Run Race Management e con la sponsorizzazione di Marilab. Anche questa edizione, così come la precedente, è stata organizzata dalla dott.ssa Cristina Alunni ed ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie genetiche per le quali ancora non esiste una cura né una diagnosi precoce. Anche quest’anno l’ipermercato Panorama di Ostia offrirà tutto ciò che occorre per il ristoro post gara degli atleti. L’intero ricavato della gara verrà devoluto a due famiglie una delle quali è quella della piccola Rebecca Onori, bambina di 13 anni affetta da una rara malattia genetica, la Sindrome di Aicardi, che colpisce in particolare le femmine e provoca cecità congenita per assenza di retina, grave deformità della colonna vertebre, oltre che un importante deficit neuromotorio e una grave e farmaco resistente forma di epilessia.
In questa nuova edizione beneficerà di metà della somma anche la famiglia di Tiziano Napoletano, ragazzo di 15 anni affetto da una grave forma di leucodistrofia e residente presso il quartiere di Acilia San Giorgio.
Il successo della prima edizione della “Corsa del Cuore” ha spinto, dunque, gli organizzatori a promuovere anche la seconda edizione. Per iscriversi alla gara sarà sufficiente contattare il sito internet della Run Race Management oppure presentarsi la mattina stessa all’appuntamento per acquistare il pettorale della gara. Per partecipare non occorre essere sportivi professionisti, ma è possibile aderire anche solo facendo una passeggiata.

25 novembre 2015
da www.ostia.newsgo.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina