News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Cinema al volante, a Casalpalocco torna il Drive In più grande d'Europa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Cinema al volante, a Casalpalocco torna il Drive In più grande d'Europa

Due serate organizzate dai ragazzi dell'ex Cinema America: l'11 e il 12 settembre le proiezioni di "Grease" e "American Graffiti"

Era il Drive In più grande d'Europa: uno schermo di 540 metri quadrati, inaugurato nell'agosto del 1957 a Casalpalocco, alla periferia sud della capitale, e una struttura realizzata dall'architetto Galdieri, allievo di Nervi, che poteva ospitare fino a 700 macchine. La grande fortuna negli anni Sessanta sulla scia dei cinema all'aperto d'Oltreoceano, poi l'abbandono negli anni Ottanta quando per lo più ospitava senza tetto e sbandati, e ancora la riapertura come associazioni culturale sul finire dei Novanta e di nuovo la caduta in disgrazia. Ora il Metro Drive In tornerà invece ad illuminarsi, almeno per due serate, grazie ai ragazzi dell'ex cinema America che l'11 e il 12 settembre hanno organizzato due serate speciali nel grande spiazzo di piazza Fonte degli Acilii, con la proiezione di "Grease" e di "American Graffiti" per accogliere il pubblico, rigorosamente in automobile.
"Abbiamo deciso di riportare il cinema nella periferia di Roma e di riattivare questo spazio, un tempo adibito a uso culturale e sociale, per dimostrare che un'altra città è possibile - dice Valerio Carocci, presidente dell'associazione Piccolo America - l'importante è saperla guardare da un punto di vista diverso, con gli occhi di giovani che vogliono alternative reali alla movida, unica soluzione di svago di fronte all'assenza totale di offerte, da parte del Comune di Roma, legate alla cultura e all'intrattenimento".
Un esperimento reso possibile grazie alla collaborazione tra gli ex occupanti della sala anni Cinquanta di Trastevere, il vivaio Solara Garden Center, il supermercato "Simply" di zona che hanno deciso di recuperare il terreno. I ragazzi si sono poi preoccupati della bonifica dell'area, dell'impianto di illuminazione, delle uscite di sicurezza, e del collaudo di una cabina di proiezione provvisoria, grazie anche alla partnership con Radio Città Futura che farà arrivare l'auio direttamente alle 700 auto che il piazzale può accogliere.
Gelatina tra i capelli e giubbotto di pelle nera non saranno obbligatori, ma le due serate si annunciano in perfetto stile anni Cinquanta-Sessanta, quelli del grande successo americano del cinema all'aperto. L'11 settembre alle 21 verrà proiettato il film diretto da Randal Kleiser nel 1978, con John Travolta e Olivia Newton John. Mentre il 12, sempre alle 21, sarà la volta della pellicola del 1973 diretta da George Lucas, cinque nomination all'Oscar.
I cancelli apriranno ai motori alle 18 e all'interno della struttura sarà possibile anche accomodarsi in un'area ristoro, con birra fresca e panini con la porchetta di Ariccia, sia prima che durante la proiezione. Nessun biglietto, solo una sottoscrizione volontaria per rimborsare le spese delle serate.
"Dopo il grande successo dell'arena estiva in piazza San Cosimato a Trastevere, abbiamo deciso, complice il clima, di spostare i nostri Schermi Pirata in periferia e di allargare, in questo modo, anche ad altre zone della città la nostra attività, nata come battaglia in difesa della memoria popolare di un rione e dei suoi spazi culturali. Un modo, anche, di rendere omaggio al disegno di Renato Nicolini, a tre anni dalla sua scomparsa, e alla sua idea di città viva e partecipata dal centro storico alla periferia" conclude Valerio Carocci.

31 agosto 2015
da www.repubblica.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina