News

Leggile tutte
Ti trovi in: Home  »  raquo; News  »  Acilia, incendio in via di Saponara: in fiamme un’area di un ettaro
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Acilia, incendio in via di Saponara: in fiamme un’area di un ettaro

Chiusa temporaneamente la strada per permettere gli interventi.

Un violento rogo è divampato su un terreno esteso su una vasta superficie. Dopo aver domato l’incendio, che ha tenuto impegnati per oltre un’ora i vigili del fuoco e la protezione civile, è attualmente in corso la bonifica. Chiusa temporaneamente la strada per permettere gli interventi. Un secondo rogo si è sviluppato nel primo pomeriggio in via Salvatore Aurigemma, a Ostia antica: distrutta anche un'auto. Difficoltà per i mezzi a caricare l'acqua in quanto l'idrante in viale dei Romagnoli, riferiscono i soccorritori, sarebbe fuori uso: il rifornimento idrico effettuato all'interno degli scavi archeologici

E’ in corso da parte dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile dell’associazione ‘The Angels’ la bonifica di una vasta aerea nei pressi di via di Saponara, ad Acilia, dove poco dopo le 13 è scoppiato un violento incendio. Le fiamme, alte fino a 4, 5 metri, hanno interessato le sterpaglie e i pini presenti su una superficie estesa circa un ettaro. Sul posto sono intervenuti i pompieri di Ostia con una partenza e un’autobotte e una seconda autobotte è arrivata a supporto dalla sede dell’Eur. Nel frattempo anche la protezione civile ha messo a disposizione i propri mezzi, tra cui un pick-up. Il rogo, sviluppatosi anche a causa delle alte temperature di questi giorni, si è propagato su via di Saponara nel tratto compreso tra il civico 598 e 707. Per permettere i soccorsi la strada è stata parzialmente chiusa al traffico.

AGGIORNAMENTO ORE 16.30

Un secondo rogo è divampato nel primo pomeriggio in via Salvatore Aurigemma, a Ostia antica. Distrutta dalle fiamme anche un’auto parcheggiata in strada, raggiunta dalle fiamme. Vigili del fuoco e protezione civile, scorta una densa colonna di fumo, sono intervenuti anche se, riferisce un volontario della protezione civile, avrebbero avuto problemi ad effettuare il rifornimento di acqua in quanto l’idrante posto lungo viale dei Romagnoli, in prossimità di via del Castello, sarebbe fuori uso. Il rifornimento è stato effettuato all’interno dell’area degli scavi archeologici. “Mi auguro che l’Acea intervenga ripristinando l’idrante il prima possibile per permettere, nel caso di situazioni di emergenza, di rifornire le autobotti con celerità”, spiega ancora il volontario.

Autore: Maria Grazia Stella
4 agosto 2015
da www.ostiatv.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina